Filtra la ricerca



Do not post ads that violate the laws. Do not put chemicals or substances or any other crap. Your account will be banned. Non inserire annunci che violano le leggi. Non inserite prodotti chimici o sostanze o qualsiasi altra schifezza. Il vostro account verrà bannato.
Foto ·  Lista

"San Francesco: Fratello Sole Sorella Luba" Balletto/Musical

€7.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  25 Mar 2015 a Biglietti Teatro

“BARRIERA DANZA” QUARTA STAGIONE 2014-15 in collaborazione con la sesta Circoscrizione Al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) Corso Vercelli 141 – Torino LA COMPAGNIA DI DANZA L’ARABA FENICE VENERDI’27, SABATO 28 ORE 21 DOMENICA 29 MARZO ORE 16 PRESENTA: “SAN FRANCESCO: FRATELLO SOLE E SORELLA LUNA” Balletto/Musical in tre atti di Renè Cosenza Coreografie di Stefania Pulzella, Angela Shebukova, Ludmila Kroierova, Delfina Sigot Danzano: San Francesco: Renè, Chiara: Stefania Pulzella Maria Elena Bosia, Giusy Testini, Gloria Macchioni, Erika Coen, Nicole Alladio Delfina Sigot, Roberta, Milena Rossato, Yvonne Martin, Valeria Chiarolla Francesco Bernardone: Roberto Iannone Giovanna Pica: Malù Vinagre La Povertà : Micaela Meotto Papa Innocenzo III: Vincenzo Laus, Il Sultano Al Kamil: Davide Moia Il Lebbroso: Alex Ferro, Il Lupo: Fabio Castellino, La Morte: Ludmila Kroierova Frati: Gianni A, Giuseppe Parisi, Emanuele Franzoso, Andrea Sdanghi, Edoardo Castagneris, Egzon Kaloshi, Raul Cotera, Monache Clarisse: Angela Shebukova, Pina di Feo, Loredana Sarto, Maria Laura Pace, Nadia Cislaghi, Annalida Orlando Ingresso: Intero 7 Euro Ridotto: 5 Euro fino ai 12 anni Per informazioni e Prenotazioni: 3388706798 La Compagnia di Danza L’Araba Fenice, dopo il successo del balletto “Gesù di Nazareth: L’Uomo” con ben tre anni di repliche, realizza ora il balletto/ musical dedicato alla “Vita di San Francesco”, uno spettacolo con circa 50 artisti in scena, tra attori, cantanti e corpo di ballo, per un omaggio alla figura del Santo e in contemporanea con all’arrivo a Torino del Santo Padre. Lo spettacolo mette in risalto gli stili di Vita del Frate (semplicità , povertà , perfetta letizia, affidamento alla Provvidenza, compagna di viaggio di Francesco) e gli eventi che hanno caratterizzato il corso della sua vita. _____________________________________________________________________________ Il nostro spettacolo vuole essere strumento per diffondere la conoscenza della Vita e soprattutto del messaggio che S. Francesco ci ha lasciato. Per poter mettere in scena la storia di S. Francesco e avvicinare maggiormente gli spettatori alla sua figura, abbiamo privilegiato la semplicità  e l’immediatezza del racconto, lasciando ad altri ambiti la precisa ricostruzione storica e iconografica. La scelta del soggetto di questo spettacolo ci viene dall’attualità  del suo messaggio, riportato all’attenzione della popolazione dall’elezione di Papa Francesco che con questo nome ha sicuramente voluto evocare una immagine diversa per la Chiesa. Noi pensiamo che il messaggio di S. Francesco sia da considerarsi in gran parte attuale e attuabile, il nostro Mondo deve saper utilizzare il vantaggio dell’economia, della scienza, della democrazia senza cedere alle spinte di estremizzazione che ci costruiamo o che ci vengono proposte. La ricchezza deve essere strumento per migliorare la vita di tutti senza compromettere una parte dell’umanità  per consentire ad un’altra di vivere sopra l’umanamente auspicabile ed indispensabile. Nello spettacolo troviamo i nostri danzatori e persone con una preparazione diversa rispetto alla nostra, tutti accumunati dal messaggio da trasmettere. Lo spettacolo è composto da parti danzate e da parti recitate e cantate. Ognuna di queste vuole esprimere con la sua arte vuoi un momento descrittivo, vuoi un passo spirituale per raccontare sia l’azione che la forza del messaggio. VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"Dal Matrimonio al Divorzio" Commedia Comica e Brillante di G. Feydeau

€7.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  25 Feb 2015 a Biglietti Teatro

“BARRIERA DANZA” QUARTA STAGIONE 2014-15 in collaborazione con la sesta Circoscrizione Al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino ARRIVA LA COMMEDIA COMICA BRILLANTE VENERDI’27, SABATO 28 FEBBRAIO ORE 21 DOMENICA 1 MARZO 2015 ORE 16 MAURIZIO MESSANA PRESENTA: “DAL MATRIMONIO AL DIVORZIO” di Georges. Feydeau con Sabrina Baldi, Simonetta Baldi, Alessandro Battezzato, Maria Grazia Latino, Maurizio Messana, Giovanni Messana, Claudio Mistro, Daniela Vanella Regia Maurizio Messana Ingresso: Intero 7 Euro Ridotto: 5 Euro fino ai 12 anni Per informazioni e Prenotazioni: 3388706798 La Compagnia di Danza L’Araba Fenice anche per la quarta stagione di “BarrieraDanza”fa una breve pausa con la Danza per presentare come di consuetudine la Commedia Comica Brillante, così sarà  Maurizio Messana del “Gruppo Teatro1” a portare in scena al Teatro Marchesa, Venerdì 27 , Sabato 28 Febbraio alle ore 21 e Domenica 1 Marzo alle ore 16: “Dal Matrimonio al Divorzio” di Georges Feydeau. La più classica e divertente commedia degli equivoci, l’allegria senza tempo del vaudeville, che rivista attraverso un occhio più attuale e moderno, viene incontro al più esigente pubblico contemporaneo. Due successi di Feydeau in un unico spettacolo : “Il professore di pianoforte” e “Il pupo ha preso il purgante”, in un divertente intreccio comico, lasciando tutta la leggera eleganza del testo originario, scoppiettante, ritmato, arguto, spassoso e divertente in ogni momento; l’autore guarda con occhio insaziabilmente curioso i personaggi che sembrano precipitati in un mondo pieno di prevedibili imprevisti, tutto deve essere studiato minuziosamente per essere improvvisato con la freschezza della novità . La storia è un classico del Vaudeville: un uomo, Follovoine è alla ricerca di avventura e si reca da quella che crede un’attrice elegante, bella e disinvolta, ma senza saperlo si imbatte in una candida ragazza che invece attende il professore di pianoforte, da qui una serie di malintesi e spassosissimi equivoci. La storia si ingarbuglia ancor di più con l’arrivo di una coppia e di un misterioso e affascinante uomo che intreccia altri scambi e fraintendimenti, nei quali si muovono sonnolenti camerieri e madri tanto premurose quanto “appassionate”. Tutto sfocia in un matrimonio che viene messo a dura prova da un figlio capriccioso, da una moglie sciatta ed ingombrante, oltre che ad un carosello di personaggi i quali, in una girandola di colori, dipanano la trama tra divertenti incontri-scontri e paradossali scambi di persona. Pare che sia del tutto inevitabile che i protagonisti danzino attorno a situazioni che si ingarbugliano sempre più, fino a diventare grosse matasse che solo una lunga risata liberatoria può dipanare. Lo stile, come sempre, è elegante e raffinato, ma graffiante è la critica ad un mondo fatto di tormentate e nascoste passioni, di tradimenti (reali e presunti) da giustificare e che chiedono a gran voce il perdono della società  , più che quello del coniuge. Non si può non notare una visione scanzonata del proprio tempo e a volte l’ironia assume le tinte un po’ amare della verità , che non conosce tempo. Al divertimento si affianca un’analisi profonda delle persone e della società : che cosa vuole veramente trasmetterci Feydeau attraverso le risate? Su cosa vuole far luce quando pone i personaggi in situazioni che pare non abbiano via d’uscita? e qual è verità ? Quella dell’uno o quella dell’altro? Tutto è soggettivo, i mondi non si incontrano, la bugia viene vista come salvezza da una scomoda verità ! Il pubblico si diverte, ma l’autore ci presenta un mondo contorto e mendace! Così Feydeau si diverte a prendere personaggi assolutamente reali e catapultarli, come un bambino che lancia un giocattolo in aria, in situazioni drammaticamente paradossali, l’impatto è una vera e propria bomba, un perfetto meccanismo che porta al più piacevole e rilassante divertimento! L’azione scenica mette in luce il lato più profondo della comicità  che, in questo caso, nasce dal disagio umano del vivere in una società  basata solo sull’immagine e l’apparenza. Quanto mai attuale, la commedia all’epoca suscitò un tale successo che i giornali scrissero: “gli applausi e le risate erano talmente forti che non si riuscivano più ad udire le parole degli attori!” VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

Compagnia Proballet in

€7.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  04 Nov 2014 a Biglietti Teatro

PRENDE IL VIA LA QUARTA STAGIONE 2014-15 di “BARRIERA DANZA” in collaborazione con la sesta Circoscrizione al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino e al TEATRO MURIALDO In Piazza di Via Chiesa della Salute 17 - Torino presenta VENERDI’ 7, SABATO 8 ORE 21 e DOMENICA 9 NOVEMBRE ORE 16 Compagnia ARISTON PROBALLET Ministero per i Beni e le Attività  Culturali in “LIBER & TANGO” contaminazione tra tango e danza moderna Danzano: Sabrina Rinaldi, Bianca Bonaldi, Valentina Quaroni, Marcello Algeri, Matteo Donetti Coreografia Marcello ALGERI Musica Astor PIAZZOLLA e vari Ingresso: 7 Euro, Ridotto 5 Euro fino ai 12 anni

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"LA (MIA) CARMEN" Balletto in due tempi

€5.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  21 Jul 2014 a Biglietti Teatro

Ultimo spettacolo a conclusione della seconda edizione Festival Estivo “LA DANZA NON VA IN VACANZA” al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Aria Condizionata Ingresso: 5 Euro Ridotto 3 Euro fino ai 12 anni Si consiglia al Prenotazione per posti limitati (99) al n° 3388706798 Giovedì 24 luglio ore 21 COMPAGNIA DI DANZA L’ARABA FENICE Diretta da Renato Cosenza e Luca Baraldi presenta “ LA (MIA) CARMEN “ una rielaborazione di Renè Renato Cosenza e Luca Baraldi Balletto in due tempi Musiche: Bizet, Chabrier, Massenet, Albà©niz Danzano: Carmen: Giulia Calcina, il Calciatore: Marco Cosenza Il soldato: Renè le Sigaraie: Stefania Pulzella, Lucrezia Seminara, Martina Stagnì, Denise Azzaro, Angela Shebukova Ingresso: Intero 5 Euro Ridotto: 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?2" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano in collaborazione con la Sesta Circoscrizione A chiusura del Festival, Giovedì 24 luglio, la Compagnia di Danza, residente, L’Araba Fenice, ripropone a grande richiesta , la loro ultima produzione arrivando così alla loro sesta replica con “La (mia) Carmen”. La (mia) "Carmen", balletto in due atti, In una versione della celeberrima eroina scritta da Prosper Mà©rimà©e nel 1845 da cui fu tratta l'opera omonima di Georges Bizet nel 1875 si esalta il carattere della bellezza medusea che seduce il pubblico. Carmen è ambientata (nel testo e nella versione musicale) in una Spagna letta da un punto di vista non autoctono. Ovvero da autori che ne colorano la componente esotica aumentando il fascino delle caratteristiche tipiche della tradizione popolare di questa terra che fu crocevia di popoli e culture (musulmani, cristiani ed ebrei). Alle musiche di Bizet si affiancano opere di altri autori (Albà©niz, Chabrier e Massenet) che guardano nella stessa maniera il paese e il popolo spagnolo dalla raffinatissima Parigi. Il modo in cui i personaggi vivono elementi come: il fato, il destino avverso, la superstizione, la passione, il tradimento, la gelosia fino al delitto passionale è tutt'ora invariato in produzioni teatrali o cinematografiche contemporanee a cui la coreografia fa riferimento. La (mia) “Carmen” è ambientata in Italia oltre che trasposta ai giorni nostri quindi con una realtà  apparentemente diversa dall’originale. La storia è ambientata a Torino nei dintorni della ex Manifattura tabacchi di corso Regio Parco, indicativamente attorno agli anni 60 del 900. I personaggi che non sono gli spagnoleggianti Toreador Escamillo o il soldato Josè ma personaggi odierni di eguale ruolo sociale come la figura del Toreador che è sostituita da un giocatore di calcio del Torino ( per affinità  elettive con il luogo della rappresentazione), solo una cosa purtroppo non cambia malgrado il passare degli anni: la triste realtà  del femminicidio di cui il testo la “Carmen” sembra più che mai attuale. Danzano: Carmen: Giulia Calcina, il Calciatore: Marco Cosenza, Il soldato: Renè le Sigaraie: Stefania Pulzella, Lucrezia Seminara, Marina Stagnì, Denise Azzaro, Angela Shebukova Il Festival non è altro che un proseguimento della stagione invernale “BarrieraDanza” conclusasi a Maggio, una stagione non solo di Danza, ma anche con “BarrieraConcerti” e “BarrieraProsa” che ha visto dal 26 ottobre 2013 a fine maggio 2014, ben 6.000 spettatori. Un gran successo dato dalla qualità  degli spettacoli e dimostrato dalla quantità  di pubblico per una sfida vinta in Barriera di Milano. Un’ ulteriore dimostrazione che anche con mezzi limitati ma grande volontà  e capacità  si possono creare poli culturali anche nelle zone non centrali della città .

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

EGRIBIANCODANZA in “Nowhere? Itinerari dellìagir umano”

€5.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  15 Jul 2014 a Biglietti Teatro

seconda edizione Festival Estivo “LA DANZA NON VA IN VACANZA” presenta EGRIBIANCODANZA in “Nowhere? Itinerari dell’agir umano” GIOVEDI 17 LUGLIO 2014 ALLE ORE 21 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Aria Condizionata Ingresso: 5 Euro Ridotto 3 Euro fino ai 12 anni Si consiglia al Prenotazione per posti limitati (99) al n° 3388706798 Prosegue al Teatro Marchesa in Corso Vercelli 141, Torino, la seconda edizione del Festival estivo “La Danza non Va in Vacanza” nato l’estate scorsa, organizzato dalla Compagnia di Danza L’Araba Fenice grazie al contributo del progetto "Cosa Succede in Barriera? 2° edizione ", promosso dal Programma Urban Barriera di Milano e con il contributo della Circoscrizione 6. Giovedì 17 la Compagnia di Eccellenza “EgriBiancoDanza” diretta da Susanna Egri con il Coreografo residente Raphael Bianco con , “Nowhere? Itinerari dell’agir umano”, un trittico firmato Rapahel Bianco che riflette sulle diverse forme dell’agire umano. “Nowhere? Itinerari dell’agire umano” è il nuovo spettacolo di Raphael Bianco concepito come trittico che è stato presentato in prima assoluta alle Fonderie Limone di Moncalieri il 4 e 5 giugno. Un trittico dove emerge prepotentemente la presa di coscienza progressiva della finitezza delle azioni e dei legami umani. Wings: Balletto per 3 danzatrici. Seguendo rotte misteriose come il volo di uccelli migratori, gli orizzonti infiniti e ignoti rivelano eventi inaspettati che trasformano e mutano la vita. The Master: àˆ un balletto per 4 danzatori, incentrato sul tema della seduzione del potere. Un personaggio misterioso, The Master — il padrone, conduce una danza, un tango, che si trasforma in un gioco di seduzione che determina vincitori e perdenti cambiando ogni momento le regole del gioco, da cui però solo lui uscirà  vincitore. Nowhere?: àˆ il balletto che presta il titolo all’intero spettacolo. Una riflessone sulla migrazione umana nella sua forma concreta, ma anche spirituale, tema oggi quanto mai attuale: un’azione danzata sull’illusione di una terra promessa, alla ricerca di nuovi orizzonti, dove ci si confronta, quasi sempre, a confini invalicabili e con scelte problematiche. A chiusura del Festival, Giovedì 24 luglio, la Compagnia di Danza, residente, L’Araba Fenice, ripropongono a grande richiesta , la loro ultima produzione arrivando così alla loro sesta replica con “La (mia) Carmen”, una Carmen tutta torinese dove tutto rimane come nela novella originale di Prosper Mà©rimà©e del 1845 da cui fu tratta l'opera omonima di Georges Bizet nel 1875, dove la figura del toreador e sostituita da un personaggio più vicino a noi: un giocatore di calcio. Balletto in due tempi dove la Carmen è una tragedia che quotidianamente si ripete in tutto il Mondo, un fenomeno che oggi si definisce con la parola “femminicidio” ma che in passato in Italia veniva identificato come “Delitto passionale”. Alle musiche di Bizet si affiancano opere di altri autori: Albà©niz, Chabrier e Massenet. Il Festival non è altro che un proseguimento della stagione invernale “BarrieraDanza” conclusasi a Maggio, una stagione non solo di Danza, ma anche con “BarrieraConcerti” e “BarrieraProsa” che ha visto dal 26 ottobre 2013 a fine maggio 2014, ben 6.000 spettatori. Un gran successo dato dalla qualità  degli spettacoli e dimostrato dalla quantità  di pubblico per una sfida vinta in Barriera di Milano. Un’ ulteriore dimostrazione che anche con mezzi limitati ma grande volontà  e capacità  si possono creare poli culturali anche nelle zone non centrali della città . VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

FESTIVAL"LA DANZA NON VA IN VACANZA"

€5.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  01 Jul 2014 a Biglietti Teatro

INAUGURAZIONE seconda edizione Festival Estivo “LA DANZA NON VA IN VACANZA” DAL 4 AL 24 LUGLIO 2014 ALLE ORE 21 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Aria Condizionata Ingresso: 5 Euro Ridotto 3 Euro fino ai 12 anni Si consiglia al Prenotazione per posti limitati (99) al n° 3388706798 Si inaugura Venerdì 4 Luglio alle ore 21, al Teatro Marchesa in Corso Vercelli 141, Torino, l’attesissimo Festival estivo “La Danza non Va in Vacanza” nato l’estate scorsa, organizzato dalla Compagnia di Danza L’Araba Fenice grazie al contributo del progetto "Cosa Succede in Barriera? 2° edizione ", promosso dal Programma Urban Barriera di Milano e con il contributo della Circoscrizione 6, ospiterà  nel suo programma 4 spettacoli di Danza e Balletto con le migliori Compagnie del panorama torinese. Venerdì 4 luglio alle ore 21 si apre con Loredana Furno e i suoi allievi del Centro di perfezionamento alla Danza con un programma dal loro repertorio di balletti dedicati alla Spagna con “Viaggio in Andalusia” sulle più belle musiche composte da Ludwig Minkus per la grande tradizione russa del tardo ottocento. Mentre Giovedì 10 luglio, un richiesto ritorno per Aziza Abdul Ridha con un repertorio di Danza Orientale: “Le Mille e… un Sogno” con le “Aziza Girl’s”e le “Aziza Dance Project” accompagnata dal percussionista Tarek Awad Alla con il Gruppo “Ensamble”. Si prosegue Giovedì 17 con la Compagnia di Eccellenza “EgriBiancoDanza” diretta da Susanna Egri con il Coreografo residente Raphael Bianco con , “Nowhere? Itinerari dell’agir umano”, un trittico firmato Rapahel Bianco che riflette sulle diverse forme dell’agire umano. A chiusura del Festival, Giovedì 24 luglio, la Compagnia di Danza, residente, L’Araba Fenice, ripropongono a grande richiesta , la loro ultima produzione arrivando così alla loro sesta replica con “La (mia) Carmen”, una Carmen tutta torinese dove tutto rimane come nela novella originale di Prosper Mà©rimà©e del 1845 da cui fu tratta l'opera omonima di Georges Bizet nel 1875, dove la figura del toreador e sostituita da un personaggio più vicino a noi: un giocatore di calcio. Balletto in due tempi dove la Carmen è una tragedia che quotidianamente si ripete in tutto il Mondo, un fenomeno che oggi si definisce con la parola “femminicidio” ma che in passato in Italia veniva identificato come “Delitto passionale”. Alle musiche di Bizet si affiancano opere di altri autori: Albà©niz, Chabrier e Massenet. Il Festival non è altro che un proseguimento della stagione invernale “BarrieraDanza” conclusasi a Maggio, una stagione non solo di Danza, ma anche con “BarrieraConcerti” e “BarrieraProsa” che ha visto dal 26 ottobre 2013 a fine maggio 2014, ben 6.000 spettatori. Un gran successo dato dalla qualità  degli spettacoli e dimostrato dalla quantità  di pubblico per una sfida vinta in Barriera di Milano. Un’ ulteriore dimostrazione che anche con mezzi limitati ma grande volontà  e capacità  si possono creare poli culturali anche nelle zone non centrali della città . VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"CENERENTOLA" Il Balletto

€10.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  17 Jun 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERADANZA” 2013/14 al TEATRO ERBA In Corso Moncalieri 241 – Torino sabato 21 Giugno ore 21 SAGGIO DI FINE ANNO 2013/14 Degli allievi dei Corsi di Danza diretti da Stefania Pulzella organizzati dalla COMPAGNIA DI DANZA L’ARABA FENICE Diretta da Renato Cosenza e Luca Baraldi “ CENERENTOLA “ Coreografie: Stefania Pulzella, Marco Cosenza, Veronica Morello e Lulù Raqs Ingresso: Posto Unico 10 Euro iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2012, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano in collaborazione con la Sesta Circoscrizione Cenerentola è la fiaba più popolare al mondo. Ne esistono più di 300 varianti diverse in diverse culture, e non a caso dopo Pinocchio la Compagnia di Danza la sceglie come storia universale per gli allievi della Scuola. In questa fiaba non ci sono lupi, orchi o strani animali da far scappare, o streghe e stregoni da allontanare. Racconteremo le difficoltà  che si devono affrontare per realizzare i propri desideri. La magia, come in tutte le favole, è simbolicamente assurta al ruolo di risolutrice della storia. CON CORTESE PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE/DIFFUSIONE. GRAZIE IL PRESENTE E’ VALIDO COME INVITO SI PREGA DI CONFERMARE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

FELICE RINDONE in Concerto: "TRIBUTO A ROSA BALISTRERI"

€5.00  | Piemonte, Torino, Torino
Avviso del  04 Jun 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERACONCERTI” 2013/14 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Domenica 8 Giugno alle ore 16 La Compagnia di Danza “L’Araba Fenice” presenta FELICE RINDONE in Concerto: “ PPI TIA CANTU” tributo a Rosa Balistreri Ingresso: INTERO: 5 Euro iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Sesta Circoscrizione. La Compagnia di Danza “L’Araba Fenice”, ospita un cantautore che arriva direttamente dalla Sicilia e per la prima volta canterà  a Torino: Felice Rindone Oltre al suo repertorio ci proporrà  una scelte delle canzoni della cantautrice Rosa Balistreri in un concerto che si terrà  domenica 8 giugno alle ore 21 al Teatro Marchesa. Felice Rindone, risiede in Riesi, dove opera come artista nella lavorazione del marmo scolpito, della vetroresina, della terra cotta e dei gessi policromi. Nel 2002, assume l’incarico di direttore artistico della fonderia Artistica di Riesi,e inizia il percorso di sculture realizzate per conto della fonderia stessa, per vari committenti privati e pubblici: primo monumento dedicato all’Arma di Carabinieri per la nuova caserma a Ries, fonde i due portoni bronzei per la Chiesa di S.Oliva, Monumento “Omaggio all’Emigrante” per il Rotary di Niscemi, scolpisce la grande statua di San Francesco alta tre metri e il bassorilievo in bronzo della prima stazione della Via Crucis raffigurante l’Ecce Homo per il Comune di Riesi, rifinsce la Pala del nuovo Altare e Ambone della Chiesa Madre a Riesi. Nel 2010 fonda l’associazione culturale “CANTU E CANTU” che si occupa della valorizzazione e ricerca del canto popolare. Nel 2011 Compone l’opera dialettale LU VENNIRI MATINU, lauda dialogata sul venerdì santo a Riesi, cui segue l’opera musico poetica PPI TIA CANTU, omaggio alla scalinata di San Giuseppe. Felice Rindone non nasconde tutto l’amore che nutre per l’indimenticabile Rosa e per i suoi canti, e ripropone queste canzoni con le caratteristiche che lui possiede e senza la presunzione di volersi identificare nell ‘Artista, stella del firmamento musicale che appartiene al Mondo. Le sue caratteristiche vocali ed interpretative sono il lasciapassare per potere essere a sua volta interprete di quei canti, “patrimonio genetico ” del popolo siciliano. Felice è ’ un giovane artista che sa stabilire un rapporto comunicativo con il pubblico al quale trasmette la sua carica personale coinvolgente e trascinante. Felice canterà  ricordando Rosa Balistreri, uno di quei personaggi che appartengono all'immaginario più profondo della nostra terra. Nata nel giorno di primavera (21 marzo 1927), a Licata, da una famiglia molto povera, Rosa Balistreri, scaricava la sua rabbia e il suo disagio cantando a squarciagola lungo le stradine della Marina. Divenuta amica di grandi come Guttuso, Sciascia e financo Amalia Rodriguez è stata esponente di un certo modello di attivismo culturale. Un'icona che rappresenta in maniera forte e quasi esaustiva il rapporto difficile, di odio ed amore, che molti siciliani, forse quelli dallo spirito più libero ed irrequieto, hanno nei confronti della loro terra. Lei amatissima ed odiatissima al contempo al punto che la sua città  natale, Licata, le ha dedicato un centro che è oggi semiabbandonato; E’ un'icona della Sicilia che trascorse lontano la parte finale della sua vita, vivendo di stenti, morta praticamente in miseria e sepolta vicino Firenze, ultimo drammatico segno di questo amore difficile ed incompiuto. Rosa Balistreri, o Rosa, come affettuosamente la chiamano i tanti artisti e musicisti che a lei ancora si ispirano. Rosa ha subito violenze dal padre, dal marito, dal prete. Rosa che, per mantenere la figlia, andò a lavorare in vetreria, raccoglieva lumache, fichi, verdure, salava le sarde al mercato. Rosa che ha visto uccidere la sorella, che ha vissuto il dolore in un padre impiccato. Rosa che ha amato il pittore Manfredi, che è stata verseggiata dal poeta Ignazio Buttitta. Che ha conosciuto Guttuso. La stessa Rosa che è stata scoperta a Firenze da Dario Fo che, conoscendola, ha trovato la Sicilia. Rosa che ha imparato dai cantastorie, dalla musica popolare e quindi dai contadini, dai carcerati, dai poveri. Rosa in galera per aver pugnalato un marito che ha giocato a carte il corredo della figlia. Rosa che si vendica della violenza subita dal prete, rubando le offerte in chiesa. Rosa Balistreri che ha sublimato il suo dolore trasformandolo in arte.” Nel 1973 venne esclusa al Festival di SanRemo, perchà© il suo scopo era di gridare le sue proteste, le sue accuse, il dolore della sua terra, dei poveri che la abitano, di quelli che l’abbandonano, dei compagni operai, dei braccianti, dei disoccupati, delle donne siciliane che vivono come bestie. Rosa Balistreri che ha sublimato il suo dolore trasformandolo in arte.” Il 20 settembre del 1990 all'ospedale Villa Sofia a Palermo, cala il sipario su una delle più importanti voci del panorama musicale siciliano. VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"IL FUNERALE DI ZIA CONCETTINA"

€5.00  | Piemonte, Torino, TORINO
Avviso del  20 May 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERAPROSA” 2013/14 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Sabato 24 alle ore 21 e Domenica 25 Maggio alle ore 16 “Barbari Invasori” in “IL FUNERALE DI ZIA CONCETTINA” Commedia comica e brillante di Walter Revello Ingresso: INTERO: 5 Euro RIDOTTO 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Sesta Circoscrizione. Giunge al suo ultimo appuntamento la terza Stagione “BarrieraProsa” con la Commedia comica e brillante “Il funerale di Zia Concettina” di Walter Revello con la Compagnia “I Barbari Invasori”, al Teatro Marchesa: Sabato 24 alle ore 21 e Domenica 25 Maggio alle ore 16, iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Circoscrizione 6 organizzata dalla Compagnia di Danza L’Araba Fenice. La zia Concettina è morta. Purtroppo, dice qualcuno. Finalmente, dicono altri. Sta di fatto che è morta e a piangerla sono solo in quattro, quattro perfetti sconosciuti, diversissimi tra loro che evidentemente conoscevano bene la zia Concettina. Ma chi era in fondo l’amabile vecchietta passata a miglior vita? Ne hanno quattro diverse idee: chi la ricorda come campionessa nel ricamo al tombolo e chi impeccabile agente dei servizi segreti, chi benefattrice dell’umanità  e chi spietata assassina. E su queste quattro diverse idee, i nostri quattro protagonisti litigano, per rispettare nel modo più decoroso la “vera” essenza della zia Concettina, il cui corpo riposa in una mediocre camera ardente di una strampalata agenzia di pompe funebri. Tra un litigio e l’altro, i quattro non si accorgono di aver sforato con i tempi e restano intrappolati con la salma…. Almeno per tutta la notte. Una commedia cinica e surreale, a tinte irriverenti e dissacranti, interamente incentrata sul talento dei protagonisti, veri e propri caratteristi, che creano quattro personaggi al limite dell’umano (o forse proprio per questo troppo umani?). Lo spettacolo è presentato in anteprima assoluta per la stagione 2013/2014. La Compagnia di Danza “L’Araba Fenice” ha cosi organizzato una stagione non solo di Danza, ma anche “BarrieraProsa”. Una Stagione che ha visto dal 26 ottobre 2013, giorno dell’inaugurazione, al Teatro Marchesa ben 6.000 spettatori. Un gran successo dato dalla qualità  degli spettacoli e dimostrato dalla quantità  di pubblico per una sfida vinta in Barriera di Milano. Una ulteriore dimostrazione che anche con mezzi limitati ma grande volontà  e capacità  si possono creare poli culturali anche nelle zone non centrali della città . Annunciamo che ci sarà  ancora un ulteriore appuntamento per gli appassionati della Danza con la seconda edizione del Festival estivo “La Danza non Va in Vacanza” da giovedì 3 luglio, grazie ancora una volta all’iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?"(seconda edizione , promosso dal Programma Urban Barriera di Milano) e all’appoggio indispensabile della Circoscrizione 6 della Città  di Torino. VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"SIMPLY DANCE" EGRIBIANCODANZA

€5.00  | Piemonte, Torino, TORINO
Avviso del  14 May 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERADANZA” 2013/14 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Venerdì 16, Sabato 17 ore 21 e Domenica 18 Maggio 2014 ore 16 La FONDAZIONE EGRI per la DANZA presenta la Compagnia EgriBiancodanza in “ SIMPLY DANCE, SEMPLICEMENTE DANZA” Coreografie di Raphael Bianco Danzano: Raphael Bianco, Elena Rolla, Vincenzo Criniti, Alberto Dissello, Elisa Bertoli, Maela Boltri, Melissa Boltri, Francesca Ossola, Vincenzo Galano, Cristian Magurano Ingresso: Intero 5 Euro Ridotto: 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Sesta Circoscrizione. Giunge al suo ultimo appuntamento la terza Stagione “BarrieraDanza” con la Compagnia “EgriBiancoDanza” , diretta da Susanna Egri e dal Coreografo Raphael Bianco iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Circoscrizione 6 organizzata dalla Compagnia di Danza L’Araba Fenice. La Compagnia EgriBiancoDanza diretta da Susanna Egri e Raphael Bianco, è giunta nel 2014, al 14° anno di attività  ed è la continuazione sia come linee estetiche che poetiche della Compagnia “I Balletti di Susanna Egri” e della sua trentennale attività  di cui eredita anche alcune delle principali coreografie, ad opera della coreografa e direttrice artistica Susanna Egri, tutt’oggi presenti nell’attuale repertorio. “SIMPLY DANCE", è una serata di danza contemporanea, coreografata da Raphael Bianco, incentrato sulla musica di Tom Waits, “The earth died screaming” evoca uno scenario post-umano in cui la lotta per un territorio vivibile si fa sempre più aspra. Tutti, nessuno escluso, vogliono sopravvivere, costi quel che costi: l’uomo è in effetti un animale sociale, ma il più feroce se si tratta di sopravvivenza. “BARRIERADANZA” è stata una stagione ricca di spettacoli con compagnie di eccellenza come la Compagnia “MUVLA SUNGANI” e “TOCNADANZA” in collaborazione con la Fondazione Teatro Nuovo Torino , la “EKO DANCE PROJECT” diretta da Pompea Santoro, anche per questa stagione la presenza di AZIZA ABDUL RIDHA e di CARLA e CRISTINA PEROTTI. Una stagione non solo di Danza, ma anche “BarrieraProsa” con commedie comiche e brillanti curate da Walter Revello che si concluderà  sabato 24 maggio. Una Stagione che ha visto dal 26 ottobre 2013, giorno dell’inaugurazione, al Teatro Marchesa ben 6.000 spettatori. Un gran successo dato dalla qualità  degli spettacoli e dimostrato dalla quantità  di pubblico per una sfida vinta in Barriera di Milano. Una ulteriore dimostrazione che anche con mezzi limitati ma grande volontà  e capacità  si possono creare poli culturali anche nelle zone non centrali della città . Annunciamo che ci sarà  ancora un ulteriore appuntamento per gli appassionati della Danza con la seconda edizione del Festival estivo “La Danza non Va in Vacanza” da giovedì 3 luglio, grazie ancora una volta all’iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?"(seconda edizione , promosso dal Programma Urban Barriera di Milano) e all’appoggio indispensabile della Circoscrizione 6 della Città  di Torino. Biglietti: Intero 5 Euro, Ridotto 3 Euro (fino a 12 anni) VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"GESU' DI NAZARETH" Balletto in due tempi

€5.00  | Piemonte, Torino, TORINO
Avviso del  18 Apr 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERADANZA” 2013/14 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Venerdì 18, Sabato 19 ore 21 Domenica 20 APRILE 2014 ore 16 Per il secondo anno di repliche COMPAGNIA DI DANZA L’ARABA FENICE Diretta da Renè Renato Cosenza e Luca Baraldi In “ GESU’di Nazareth:L’UOMO “ Balletto in due tempi di: Renè Renato Cosenza Coreografie: Luana Schilardi Musiche: Bach, Mozart, Rachmaninov, Schonberg, Tchaikovsky, Maurice Jarre, Hans Zimmer Libretto: Lia Cucconi Danzano: Marco Cosenza: Gesù, Luana Schilardi: Maria Giulia Calcina: L’Angelo, Stefania Pulzella: Maria Maddalena Renè Cosenza: Giuda Yuri Ferrero: Ponzio Pilato, Lorenzo Deliperi: Gesù da bambino e con la partecipazione degli attori formati dalla Scuola di Teatro dell’Araba Fenice Ingresso: Intero 5 Euro Ridotto: 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Sesta Circoscrizione.

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"UNA BIDELLA DOMINERA' IL MONDO" Commedia comica e brillante

€5.00  | Piemonte, Torino, TORINO
Avviso del  18 Mar 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERAPROSA” 2013/14 al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Venerdì 21, Sabato 22 alle ore 21 e Domenica 23 Marzo alle ore 16 “Barbari Invasori” in “UNA BIDELLA DOMINERA’ IL MONDO” Commedia comica e brillante di Walter Revello Ingresso: INTERO: 5 Euro RIDOTTO 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Sesta Circoscrizione. La Compagnia di Danza “L’Araba Fenice”, ospita all’interno della Stagione “BarrieraProsa”, iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2012, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano, la Compagnia “Barbari Invasori” con “Una Bidella dominerà  il Mondo”, commedia comica e brillante di Walter Revello, in scena al Teatro Marchesa: Venerdì 21, Sabato 22 alle ore 21 e domenica 23 Marzo ore 16. In un mondo ideale, al termine del tuo percorso di studi ti si prospetta davanti il lavoro della vita. Ma questo non è un mondo ideale: Gisella, giovane promessa del mondo accademico, si trova “costretta” ad accettare un lavoro come operatrice scolastica (altrimenti nota come “bidella”). Le si aprirà  un mondo al limite del surreale, fatto di intrighi, misteri e soprattutto pantofole. Ne nasce una commedia cinica, surreale e a tratta fantasy che ci porta nel favoloso mondo delle bidelle, dove esistono gerarchie e gradi al limite del militaresco, codici d’onore degni della migliore cavalleria e tanto tanto cinico pettegolezzo. Una commedia dissacrante ma non irrispettosa sui luoghi comuni (veri e fittizi) del mondo della scuola vista da una prospettiva a tratti trascurata. Perchà©, in fondo, qualsiasi cosa accada sta alle bidelle la sopravvivenza della scuola ed è per questo che, citando uno dei personaggi, “una bidella, prima o poi, dominerà  il mondo!”. Lo spettacolo è presentato in anteprima assoluta per la stagione 2013/2014. VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

"HARRY POTTER E LE ORIGINI DELLA MAGIA" Il Musical

€5.00  | Piemonte, Torino, TORINO
Avviso del  25 Feb 2014 a Biglietti Teatro

“BARRIERADANZA” 2013/14 Al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino SPETTACOLO PER LA FESTA DI CARNEVALE TUTTI IN MASCHERA Venerdì 28 Febbraio ore 21 e Sabato 1 ore 21 e Domenica 2 Marzo alle ore 16 COMPAGNIA DI DANZA “IL GABBIANO” Diretta da Franca Pagliossotto In ““HARRY POTTER E LE ORIGINI DELLA MAGIA” Il Musical Ingresso: INTERO: 5 Euro RIDOTTO 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano con il contributo della Sesta Circoscrizione. Per la festa di Carnevale, per il secondo anno consecutivo, la Compagnia di Danza “L’Araba Fenice”, ospita all’interno della Stagione “BarrieraDanza”, iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2013, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano, la Compagnia di Danza “Il Gabbiano” diretta dalla Coreografa Franca Pagliassotto. Nasce nel 1986 la Compagnia di Danza IL GABBIANO Espressione in movimento fondata da Franca Pagliassotto, che concretizza in essa l’esperienza acquisita in oltre vent’anni di lavoro, prima come ballerina, poi come coreografa in Italia e all’estero. La Compagnia deve il suo nome al celebre romanzo di Richard Bach “Un gabbiano di nome Jonathan Livingstone”, quale simbolo di tecnica ed esperienza in continua evoluzione. Dal 1988 la compagnia si dedica alla produzione di spettacoli di vario genere: musical, operetta, spettacoli per bambini. Dal 1990 la compagnia propone in diversi teatri della città  un cartellone di spettacoli rivolti agli allievi delle scuole elementari, medie e superiori di Torino e provincia. Franca Pagliassotto, ballerina e coreografa nata a Torino approfondisce i suoi studi di classico e modern tecnique presso l’ Alvin Ailey School di New York, avvicinandosi allo studio della Tecnica Horton con Milton Myers e Max Luna III. Studia a Parigi con Peter Gross e a Vienna con Ismael Ivo di cui è suo assistente, al quale intraprende un percorso artistico che la porta a seguirlo nelle sue numerose produzioni in Italia e all’estero tra cui: dal 2004 VENEZIA Festival di danza Contemporanea della Biennale, 2006 BERLINO Apollo and Hyazinth, 2006 BOLZANO Illuminata, 2007 VENEZIA Matthà¤us Passion, 2008 TOKYO Apocalypse , 2009 agosto WIEN Festival Impuls Tanz, 2011 maggio BRASILE Babilonia. Lo Spettacolo: Il nostro spettacolo ripercorre la storia del giovane mago Harry Potter, ripartendo dalle sue origini: è infatti ispirato al primo dei sette libri, “Harry Potter e la pietra filosofale” nel quale Harry scopre di essere un mago e comincia la sua lunga e meravigliosa avventura ad Hogwarts. All’inizio dello spettacolo i bambini saranno parte “attiva” e verranno coinvolti come se l’ingresso a teatro fosse per loro l’ingresso ad Hogwarts, la Scuola di Magia e Stregoneria che si raggiunge prendendo il treno dal famoso binario 9 e ¾. La prof.ssa Mc.Granitt accolierà  i nuovi allievi e con l’aiuto del Cappello Parlante dividerà  il pubblico nelle quattro case Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde e da lì, insieme ad Harry, Ron ed Hermione comincerà  la magica avventura entrando a Diagon Alley! E poi lezioni di Pozioni magiche, numeri di magia e sparizione, partite di Quidditch, fino a quando i tre protagonisti, dopo aver superato il tranello del diavolo, rincorso le chiavi volanti e vinto la partita contro gli scacchi viventi si troveranno ad affrontare il perfido Voldemort. Invitiamo tutti i bambini a venire a teatro in costume per creare una vera atmosfera magica! VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

Condividi via mail  Aggiungi ai preferiti  Dettagli   Nome e Cognome Inserzionista

 




annunci, annuncio lavoro, lavori case, cadere gratuiti, gratuito, gratuite, gratuita, gratuitamente biglietti, biglietto attrezzature, attrezzatura, attrezzato, attrezzata bacheca dettagli, dettaglio usati, usate, usato, usata condividi rimuovi servizi, servizio gratis affitto, affitti nellabacheca giardino, giardinaggio, giardini casa animali, animale contatta inserito, inseriti libri, libro romanzi mail auto, aut accessori abbigliamento riviste uomo, uomini roma lazio moto andria cani, cane abiti, abito apple, apply sito, sita iphone, iphones marca, marche articoli, articolo vendesi lombardia trovi home gatti, gatto, gatta prezzo filtra ordina, ordinare puglia torino vendo 64gb milano euro, eur samsung vendita, vendite mar, mare modello, modelli, modella, modelle foto usd elettrodomestici galaxy barletta agricoli, agricoltura, agricole, agricolo abruzzo pizzocar vacanze, vacanza cuccioli, cucciolo, cucciola trani stock italia adozione agenti, agente unlocked canile automobili, automobile apr lâ blackberry danza arredamento, arredamenti corso, corsi, corsa 16gb alto, alte, alt basilicata adige immobili, immobile jan campania piemonte, piemontese salute cerco commerciali aosta teatro, teatri mobili, mobile box feste, festa compagnia, ompagnie lavorare, lavorato, lavora, lavorando, lavorano 32gb barriera benvenuto ipad ragazze, ragazza, ragazzo, ragazzi pizzolorusso appartamento, appartamenti cellulari, cellulare, cellular avviso cognome inserzionista sportivi, sportivo, sportiva, sportive traduzione, traduzioni micio, mici pioneer croazia isola, isole calabria jun trattore, trattori croce iveco lezioni, lezione with private, privato, privati, privata bella, belli, bello, belle pagina pi๠rappresentanti taglia hostess personali, personal, personale bellezza salerno cartomanzia, cartomante, cartomanti regalo, regali semirimorchio casting digital, digitali, digitale eurohermes feb spettacolo, spettacoli cost, costo lte noleggio camion cucciolona, cucciolone, cuccioloni mini, min, mino desio famiglia, famiglie original, originali sala stato, stati bambini, bambino barche, barca italiana, italiano, italian, italiani price, prices rosa, rose affittasi, affitta benessere oct ribaltabile autoarticolati bianco, bianchi collezioni, collezione attività, attivo bergamo esami gonfiabili, gonfiabile liguria, ligure stagione tela terreni, terreno vostri, vostre cucina, cucine, cucin motore, motori numero spedizione araba arte autocarri, autocarro balletto, balletti finanziari, finanziario, finanziaria pressa, pressi pubblicità, pubblica sicilia stralis assistenza, assistente business dvd industriali fumetti limitato, limitati, limitata marchesa colore, color, colors cube pubblicitari, pubblicitaria venditori, venditore, venditor album amore festival